in Curiosità e novità in sessuologia, Sexlog

Animali domestici come cani e gatti sono ormai considerati dei veri e propri membri della famiglia. La loro compagnia rappresenta infatti una valida risorsa per il benessere delle persone, in quanto consente loro di alleviare lo stress, rilassarsi e favorire uno stile di vita più salutare, riducendo ad esempio il rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre, può aiutare a combattere la solitudine e, soprattutto nel caso dei proprietari di cani, può facilitare la socializzazione con altre persone.

A tal proposito, la ricerca ha indagato l’impatto che i quattro zampe possono avere sulla valutazione e sulla selezione di un potenziale partner. Ad esempio, Gray e colleghi (2015) hanno esaminato il ruolo degli animali domestici negli appuntamenti e nel corteggiamento: analizzando i dati di circa 1.210 utenti del sito di incontri Match.com, dopo aver inserito informazioni sul fatto di avere un cane o un gatto nei loro profili, è emerso che le donne (61%) sono più discriminanti rispetto agli uomini nell’associare un potenziale partner agli animali domestici. Non solo: essi possono effettivamente rendere i loro proprietari più attraenti e avvicinabili per un approccio più intimo.

Di solito, vedere uno sconosciuto a spasso con un cane socievole che scodinzola fa apparire quella persona a sua volta amichevole, sicura e affidabile e quindi anche più attraente. Una donna è più avvicinabile a seconda del tipo di cane con cui viene vista: specialmente quando è di taglia piccola (o media) e ha il pelo chiaro (Rossbach & Wilson, 1992). Da una precedente ricerca (Wells, 2004) si è visto che una donna in piedi in pubblico in compagnia di un cucciolo o un Golden retriever adulto ha suscitato più approcci e conversazioni rispetto alla stessa donna in piedi con un rottweiler adulto, un orsacchiotto di peluche o una pianta in un vaso.

Secondo un altro studio (Gueguen & Ciccotti, 2008), un uomo aveva maggiori probabilità di ottenere il numero di una sconosciuta durante un incontro in un luogo pubblico quando c’era il suo fido accanto. Sullo stesso filone, un’ulteriore ricerca ha dimostrato che le donne trovavano più attraenti gli uomini raffigurati in delle vignette quando erano anche descritti come proprietari di cani (Tifferet et al., 2013). Per quanto riguarda le dinamiche relazionali, proprio come quando si osserva l’interazione con i genitori o i figli, è stato scoperto che le donne, rispetto agli uomini, sono più propense a prestare attenzione a come un appuntamento impatta sul proprio animale domestico. Inoltre, come è anche intuibile dagli studi riportati, Gray e colleghi (2015) hanno scoperto che i cani sono “barometri sociali” più comuni sulla scena degli appuntamenti rispetto ai gatti. Non solo, di recente è emerso che i proprietari di gatti sono percepiti come meno attraenti anche rispetto agli uomini soli (Kogan &Volsche, 20209): il fatto che le donne (eterosessuali) nello studio abbiano preferito la foto dell’uomo da solo (anziché con il gatto) ritenendolo più virile e papabile per un appuntamento, supporta l’idea che le donne cerchino con più probabilità in primis gli indizi relativi alla mascolinità – sia in termini di aspetto fisico che di comportamenti – quando si tratta di conoscere qualcuno.

Nonostante tale differenziazione e i limiti dello studio citato, la conclusione sembra essere che i nostri amici a quattro zampe hanno il potenziale di rendere i loro proprietari più attraenti, di fungere da spunto di conversazione e da risorsa per mantenere relazioni importanti e in evoluzione.

 

Tirocinante: Mercy Ponziani
Tutor: Fabiana Salucci

 

Bibliografia
Gray, Peter B., Shelly L. Volsche, Justin R. Garcia, and Helen E. Fisher. 2015. “The Roles of Pet Dogs and Cats in Human Courtship and Dating.” Anthrozoös 28 (4): 673–83. doi:10.1080/08927936.2015.1064216.
Gueguen, N. and Ciccotti, S. 2008. Domestic dogs as facilitators in social interaction: An evaluation of helping and courtship behaviors. Anthrozoös 21: 339–349.
Kelly Ann Rossbach & John P. Wilson (1992) Does a Dog’s Presence Make a Person Appear More Likable?: Two Studies, Anthrozoös, 5:1, 40-51, DOI: 10.2752/089279392787011593
Kogan, L.; Volsche, S. Not the Cat’s Meow? The Impact of Posing with Cats on Female Perceptions of Male Dateability. Animals 2020, 10, 1007. https://doi.org/10.3390/ani10061007
Tifferet, S., Kruger, D. J., Bar-Lev, O. and Zeller, S. 2013. Dog ownership increases attractiveness and attenuates perceptions of short-term mating strategy in cad-like men. Journal of Evolutionary Psychology 11: 121–129.
Wells, D. L. 2004. The facilitation of social interactions by domestic dogs. Anthrozoös 17: 340–352.

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare