in Informazione ed educazione, Sexlog

Le persone spesso non utilizzano il profilattico in maniera costante durante i rapporti sessuali, anche con partner occasionali, e questo può comportare molti problemi per la salute sessuale. Ciò affonda le sue radici in motivazioni ancora poco studiate dalla comunità scientifica. C’è però ad oggi un crescente interesse degli studiosi sul concetto di Condom Use Resistance (CUR). Con tale concetto si intende la pratica attraverso la quale il partner non vuole indossare il preservativo e cerca di convincere l’altro ad avere un rapporto non protetto.

Alcuni studi hanno dimostrato che è molto facile avere un rapporto non protetto: uno studio su più di 300 uomini single ha evidenziato che l’80% di loro aveva messo in atto con successo almeno una volta una tattica di CUR con una partner (Davis et al., 2014). Le tattiche più comunemente utilizzate riportate dagli uomini che hanno partecipato agli studi sono il sedurre la partner, ovvero attivarla così tanto da non farle ricordare del preservativo oppure il rassicurarla, dichiarando di essere “puliti” e senza malattie così da convincerla che la protezione non è necessaria.

Le tattiche meno comuni, ma comunque utilizzate, includono richieste dirette di non utilizzare profilattici sostenendo che quest’ultimi riducano notevolmente la sensibilità, dicendo loro che si sarebbero arrabbiati o enfatizzando la fiducia l’uno nell’altro. Particolarmente interessante sembra essere la distinzione tra tattiche non coercitive e tattiche coercitive per evitare di utilizzare il preservativo. Le non coercitive includono il dire di non avere una malattia sessualmente trasmissibile oppure che il sesso è più piacevole senza, ma il/la partner ha ancora margine e possibilità per prendere una decisione o rifiutare. Le tecniche coercitive sono invece manipolatorie e forzate, come ad esempio la manipolazione emozionale e l’inganno (Davis et al., 2018).

La manipolazione emozionale consiste nel dire frasi come “mi arrabbierò se insisti nell’usare il preservativo”, quindi colpevolizzando il partner a livello emozionale e relazionale. Invece la tattica dell’inganno consiste nel mentire sul proprio stato di salute, dicendo di non avere una MST oppure di essere allergici al lattice. Anche lo stealthing, la pratica di togliersi il preservativo durante un rapporto sessuale all’oscuro del proprio partner, rientra nelle tecniche di inganno. Il partner quindi non può ricorrere ai ripari non essendo consapevole di quanto accaduto (Brodsky, 2017). Questo gesto espone a malattie sessualmente trasmissibili e a gravidanze indesiderate. Pertanto, tale pratica rientra a pieno titolo nella violenza sessuale in quanto viene a mancare il consenso di uno dei partecipanti rispetto alle modalità del rapporto sessuale.

In ogni caso, è emerso da altri studi che non sono solo gli uomini a fare pressioni affinché non si utilizzi il preservativo, ma anche molte donne, le quali utilizzano le stesse tattiche dell’uomo (Wegner et al., 2017). Comunque, nonostante uomini e donne riportino ragioni simili nel non gradire il profilattico, le ricerche hanno mostrato che gli uomini sembrano essere più propensi delle donne nel cercare di evitare l’uso del preservativo (Carter et al., 1999).

Davis e colleghi (2004) hanno condotto uno studio sull’analisi dei profili latenti degli uomini inclini a mettere in atto questo tipo di condotta e hanno dimostrato che gli uomini che hanno bassi livelli di impulsività e un atteggiamento positivo nei confronti delle donne, erano quelli che mostravano una minore propensione a questa pratica rischiosa.

Per quanto riguarda i fattori di rischio maggiormente associati al Condom Use Resistance troviamo principalmente una storia di abusi sessuali e l’abuso di alcohol (Davis et al., 2018). Infatti, secondo uno studio di Raj et al. (2006) gli uomini con una storia di aggressione fisica e sessuale sono più inclini a riportare un utilizzo non costante o assente del preservativo durante rapporti sessuali con partner femminili.

È possibile ipotizzare che l’associazione tra una storia di aggressione sessuale e CUR coercitivo sia legata a sentimenti di potere e controllo che confermano lo stereotipo della virilità legato alla volontà di avere uno status personale e sociale elevato. L’alcol poi risulta associato a molti comportamenti sessuali rischiosi, così come ad esempio il non usare il preservativo con partner multipli (Cooper, 2002). In linea con i risultati presenti in letteratura, gli uomini che fanno un uso costante di alcol sono più inclini ad avere rapporti non protetti e una minore negoziazione sull’uso del preservativo rispetto a uomini che non fanno uso di alcol (MacDonald et al., 2000; Maisto et al., 2004).

In ottica preventiva, come suggeriscono alcuni studi che prendono in considerazione uomini violenti, si potrebbe pensare di focalizzarsi sull’insegnare abilità di gestione delle emozioni nella direzione di guidare scelte più positive e ragionevoli. In particolare, un’educazione su come funzionano le emozioni e su come queste vengono influenzate dall’alcol, e insegnare a regolarle, potrebbe essere un buon inizio (Davis et al., 2018).

Sono ancora scarsi le ricerche in tale ambito e per tale motivo sarebbero auspicabili maggiori indagini da parte della comunità scientifica per comprendere le motivazioni sottostanti a questo comportamento e come poterlo prevenire efficacemente.

Tirocinante: Alessandra Ragona
Tutor: Cristiana Sardellitti

Bibliografia
-Brodsky, A. ‘Rape-Adjacent’: Imagining Legal Responses to Nonconsensual Condom Removal, (2017). Columbia Journal of Gender and Law, vol. 32, n. 2, SSRN 2954726.
-Davis, K. C., Stappenbeck, C. A., Norris, J., George, W. H., Jacques-Tiura, A. J., Schraufnagel, T. J., & Kajumulo, K. F. (2014). Young men’s condom use resistance tactics: a latent profile analysis. The Journal of Sex Research, 51(4), 454-465.
-Davis, K. C., Gulati, N. K., Neilson, E. C., & Stappenbeck, C. A. (2018). Men’s Coercive Condom Use Resistance: The Roles of Sexual Aggression History, Alcohol Intoxication, and Partner Condom Negotiation. Violence Against Women, 24(11), 1349–1368.
-MacDonald, T. K., Fong, G. T., Zanna, M. P., & Martineau, A. M. (2000). Alcohol myopia and condom use: Can alcohol intoxication be associated with more prudent behavior? Journal of Personality and Social Psychology, 78, 605-619.
-Maisto, S. A., Carey, M. P., Carey, K. B., Gordon, C. M., Schum, J. L., & Lynch, K. G. (2004). The relationship between alcohol and individual differences variables on attitudes and behavioral skills relevant to sexual health among heterosexual young adult men. Archives of Sexual Behavior, 33, 571-584.
-Wegner, R., Lewis, M. A., Davis, K. C., Neilson, E. C., & Norris, J. (2017). Tactics young women use to resist condom use when a partner wants to use a condom. The Journal of Sex Research.

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare