Donne e BDSM

Con il termine BDSM si intende un insieme di pratiche sessuali e relazionali basate sulla dominazione e sottomissione, principalmente bondage, fetish, dominazione e sadomaso. Chi esercita l’autorità è detto Master, Dominatore, Dom se è uomo, Mistress, Dominatrice o Femdom se è donna. Il sottomesso invece è chiamato slave, sottomesso, sub o bottom, mentre chi esercita entrambi i ruoli è chiamato switch. Vediamo ora nel dettaglio le figure dei dominatori, ovvero Master e Mistress.

La regola fondamentale che vige sempre nel BDSM è quella dell’SSC – Sano, Sicuro e Consensuale. Il BDSM si costruisce sul gioco fra due o più persone e sui ruoli che queste persone vogliono avere, siano essi di Dominazione o Sottomissione al partner.

Quando si parla di sadomasochismo, all’interno di queste relazioni, si intende dare o ricevere un tipo di dolore che porta al piacere l’altra persona. Ergo, se dico che mi piace fare il barbecue non vuol necessariamente dire io sia una piromane pronta a dare fuoco a tutto ciò che incontro.

Le Donne nel BDSM

La Padrona è la Donna Dominante nel BDSM, chiamata comunemente Mistress, ma ci sono diversi altri termini per definirla tra cui: “SIGNORA, LADY, MISS, DOM, EDUCATRICE”, ecc. La Padrona esercita un ruolo Dominate nei confronti dello/a slave, ed ha facoltà di sottomettere anche più slave contemporaneamente. Può esercitare, inoltre, sullo slave qualsiasi tipo di pratica (sessuale e non), in base alle proprie esigenze. Nel BDSM, il rapporto tra la Padrona e schiavo/a è frutto di reciproca fiducia, nonché di profonda e sincera conoscenza di ogni gusto e preferenza, anche sessuale se ciò è voluto da lei. Oggi il ruolo della Padrona si è molto evoluto, assumendo diverse sfaccettature, e stabilendo nomi e ruoli ben precisi sulle varie tipologie di Donne dominanti. Ciò significa che le Miss non sono tutte uguali e non tutte esercitano il loro potere allo stesso modo e con gli stessi scopi.

EDUCATRICE:  è una vera “Miss”, sa bene quello che vuole e quello che fa è solo per passione.
Di regola manifesta sensibilità verso gli slave e non perde mai il controllo della situazione. In qualsiasi momento è in grado di controllare sé stessa e chi con lei ama gestire la condizione emotiva altrui e percepisce sempre i desideri dello slave, anche se non lo lascia intravedere.
In confronto ad una qualsiasi altra Domina, le piace avere a che fare con veri slave, sottomette per passione o per divertimento, o anche solo per puro capriccio, in ogni caso non è una professionista e non cerca rapporti sentimentali, vuole solo affermare la propria supremazia.
Spesso cerca con loro di seguire un percorso lungo e complesso di addestramento per condurre lo slave alla totale sottomissione. I metodi che lei usa sono diversi e variano molto in base alle caratteristiche dello slave di turno, basando comunque il rapporto all’inizio sul fattore premio/punizione, d’applicare più o meno duramente in base alla capacità di apprendimento del soggetto.
Nei casi più ostinati, o comunque dove lei ritine opportuno, può intraprendere un vero percorso di training.

FEM DOM: dall’inglese Female Domination, “Contrazione di Femmina Dominante”.
Indica il rapporto tra una Donna Dominate con un uomo o un’altra donna finalizzato specificamente ad una relazione di tipo erotico/sessuale. Anche le pratiche BDSM da lei utilizzate nei vari giochi sono spesso pratiche fisiche e mai psicologiche e sono finalizzate al raggiungimento del piacere sessuale.

PRO-DOM: è una delle figure Dominanti più diffuse.
Le Pro-Dom sono in pratica donne che esercitano come professione il ruolo di Mistress, ricavando denaro dalle proprie prestazioni offerte. Moltissime hanno un sito web personale, curato e ricco di foto di sessioni e attrezzature varie, alcune possiedono veri e propri studi attrezzati, con dungeon ricco di materiale, dove ricevono gli slave, principalmente di sesso maschile e qui mettono in pratica la loro attività di Mistress . Di certo sono persone che hanno una notevole esperienza in ambito BDSM e sono in grado di creare scene di ogni tipo, con un look molto sexy e trasgressivo. Una cosa importante da evidenziare è che nel momento in cui una persona chiede dei soldi per prestazioni sessuali o simili, che sia una Miss o qualsiasi nome questa abbia,  questa è da considerarsi comunque una forma di prostituzione.

 

Sitografia:

http://www.drfatso.org/Articoli/Relazione.htm

www.academia.edu/…/Questione_di_Ruoli_unintroduzione_scientifica

http://www.femaleworld.it/bdsm-master-e-mistress/

http://www.ayzad.com/it?s=mistress

http://www.ohlalaeroticboutique.it/novita/dominazione-mistress-quando-e-lei-a-comandare/

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1613-sessualita-estrema-sado-masochismo-bdsm.html

https://quellaninfomanedivenere.wordpress.com/2012/07/18/lezione-i-cose-il-bdsm-quali-sono-i-ruoli-allinterno-di-questo-mondo/

 

Tutor: Francesca Mamo

 

A cura dei tirocinanti IISS:

Besarta Taci

Claudio Contrada

Fabiana Maria Barbini

Francesca Picardi

Maria Gloria Luciani

Susanna Spaccatini

Valentina Negri

 

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare