in Devianza e Parafilie, Sexlog

Conoscete le parafilie? Anche quelle più particolari? Per esempio conoscete il Devotismo? Poco conosciuta in Italia, ma estremamente nota in America, questa è una delle parafilie più particolari, chiamata anche Acrotomofilia (acro= estremità, tomìa= tagliare e filìa= preferenza), indica l’attrazione erotico-sessuale per le persone amputate. Si distingue dall’Apotemnofilia, ovvero il forte desiderio di essere amputati e tratta un complesso fenomeno strettamente legato ad una sfera specifica: la disabilità. Negli anni, diversi autori si sono interessati a questa parafilia, partendo nel 1886 da Krafft-Ebing che utilizzò il termine “dysmorphophilia” per identificare individui attratti da particolari difetti del corpo del partner.

Il Devotismo è una parafilia caratterizzata da una forte attrazione sessuale, da parte dei devotee, nei confronti di uomini e donne che possiedono una disabilità fisica o che hanno subito una o più amputazioni degli arti. L’attrazione sessuale può verificarsi:
– Nell’immaginare cosa c’è al di sotto della protesi;
– Nel vedere la persona avere difficoltà nella deambulazione, dovuta alla mancanza di uno o di entrambi gli arti;
– Nel riscontrare una mancata agevolezza nell’eseguire normali azioni.

La caratteristica particolare risiede nell’attenzione che i devotee hanno nei confronti della parte amputata o della disabilità, tralasciando invece il possibile interesse verso la persona e le proprie qualità umane. Tali individui vengono inclusi all’interno di una categoria specifica: gli “Amplovers o gli amanti degli imputati”.

È presente anche la categoria definita “wannabe” in cui il desiderio è quello di amputare un proprio arto o di svolgere un amputazione su altri individui. Sono persone attratte anche dal materiale disponibile online che mostra amputazioni cruente.

Tra i devotee vi sono anche:
– Admirer, ossia ammiratore, è colui che ha un grande rispetto e ammirazione nei confronti delle persone disabili. Generalmente l’admirer è volontario all’interno di associazioni disabili;
– Pretender, una persona che pur non avendo una disabilità, finge di averla. Il suo comportamento viene considerato bizzarro e in pubblico soggetto a riprovazione sociale;
– Caster, amante dei gessi;
– Lovercrutch, amante delle stampelle;
– Loverwheelchair, amante delle sedie a rotelle;
– Loverpolio, amanti dei poliomielitici.

 

Bibliografia:
Quattrini, F. (2015) “Parafilie e Devianza. Psicologia e psicopatologia del comportamento sessuale atipico.” Giunti Editore.

Sitografia:
https://www.socialnews.it/wp-content/uploads/2008/SocialNews_Giu-Lug2008.pdf
https://www.abilitychannel.tv/devotee/

 

Tirocinante: Ilaria Rechichi
Tutor: Fabiana Salucci

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare