in Informazione ed educazione, Sexlog

L’UNESCO, nella International Technical Guidance on Sexuality Education redatta nel 2009 [1], definisce l’educazione sessuale come «un approccio, adeguato all’età e alla cultura, nell’insegnamento riguardante il sesso e le relazioni attraverso la trasmissione di informazioni scientificamente corrette, realistiche e non giudicanti. L’educazione sessuale offre, per molti aspetti della sessualità, l’opportunità sia di esplorare i propri valori e atteggiamenti, sia di sviluppare le competenze decisionali, le competenze comunicative e le competenze necessarie per la riduzione dei rischi».

In Italia l’educazione sessuale non è obbligatoria, al pari di pochi altri paesi europei come Bulgaria, Cipro, Lituania, Polonia e Romania. E’ una tematica percepita nel nostro paese come un tabù, dal momento che il Ministero dell’Istruzione continua a non inserirla nei programmi scolastici, prevalentemente per due motivi:
– la convinzione che porterebbe i ragazzi a intraprendere relazioni sessuali più precocemente;
– l’idea che si tratti di un argomento legato alla sfera intima, di cui debbano farsi carico i genitori [2].

Tuttavia, da molto tempo si discute dell’argomento sulla scena politica italiana. Il primo atto parlamentare sull’educazione sessuale risale al 1967, mentre il 13 marzo 1975 viene presentata la prima proposta di legge alla Camera, recante “Iniziative per l’informazione sui problemi della sessualità nella scuola statale”, a prima firma del deputato Giorgio Bini, iscritto al Partito comunista italiano [3]. Nel 1976 i giovani socialisti prospettano l’istituzione di un “Consiglio superiore della informazione ed educazione sessuale” sottolineando l’inammissibilità dell’imbarazzo degli adulti e della loro tendenza a rifiutare un dialogo con i giovani sull’argomento.

Nel 1980 nel testo di un nuovo disegno di legge, a prima firma di Tina Anselmi, si sostiene che la causa principale del disorientamento, di cui sono vittime i giovani, vada ricercata in una mancata educazione che li pregiudica anche dal punto di vista del loro comportamento sociale e che il discorso sessuale non tocchi solamente la sfera privata, ma investa anche cultura e vita sociale [4].

Nel 1991, un disegno di legge mira a incorporare l’educazione sessuale all’interno dei programmi di biologia. Ma occorre considerare il mancato favore da parte della Chiesa cattolica: il Concordato del 1984, accordo politico tra Chiesa e lo Stato Italiano, infatti stabilisce che il Ministero della Pubblica Istruzione debba tenere in considerazione l’opinione sfavorevole della Chiesa cattolica a riguardo [5].

Negli ultimi 40 anni sono stati presentati 16 progetti di legge e più di 300 atti parlamentari ma in Italia ancora non esiste una legge sull’educazione sessuale [6] e, mancando una legge nazionale, ogni istituto scolastico dispone in modo autonomo in materia, subendo l’influenza delle correnti politiche e la pressione dei movimenti cattolici: le scuole decidono per sé, e può accadere che lo facciano, con iniziative proprie, gli studenti in momenti di autogestione, invitando associazioni oppure affidandosi a libri e progetti [7].

La proposta di legge più recente viene presentata il 7 maggio 2021 da Stefania Ascari, parlamentare del Movimento 5 Stelle: riguarda la «Delega al Governo per l’introduzione dell’insegnamento dell’educazione affettiva e sessuale nel primo e nel secondo ciclo di istruzione nonché nei corsi di studio universitari» che prevede di formare i docenti all’insegnamento trasversale, in collaborazione con le famiglie e con il supporto tecnico di psicologi, psicoterapeuti e sessuologi esperti [8].

Tutor: Fabiana Salucci
Tirocinante: Filomena Giordano

 

Riferimenti
[1] UNESCO. https://www.unaids.org/sites/default/files/media_asset/ITGSE_en.pdf
[2] https://www.lindipendente.online/2021/11/24/litalia-ha-un-problema-con-leducazione-sessuale/
[3] https://www.nssgclub.com/it/lifestyle/27877/educazione-sessuale-italia
[4,6] https://www.lastampa.it/rubriche/podlast/2019/05/28/news/dis-educati-al-sesso-l-insegnamento-negato-nelle-scuole-italiane-1.33705230/
[5,7] https://www.thewom.it/culture/womfactor/educazione-sessuale-scuola-petizione
[8] http://documenti.camera.it/leg18/pdl/pdf/leg.18.pdl.camera.3100.18PDL0146570.pdf

 

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare