Il piacere è alle tue spalle: sesso anale nelle coppie omosessuali

Ad oggi l’omosessualità rappresenta una realtà molto più conosciuta e con un impatto sulla società molto più evidente, assumendo le connotazioni di una vera e propria battaglia culturale.
Ovviamente non è premura di questo articolo ricostruire la storia dell’evoluzione dell’omosessualità sino ai giorni nostri, ma possiamo ben affermare che tale orientamento sessuale sia sempre esistito e che, anzi, in epoche ben remote, rappresentava un modo di vivere i sentimenti e il sesso come gli altri, con meno pregiudizi di quelli che ancora governano il nostro pensiero. Nel mondo degli antichi greci e romani avere rapporti omosessuali rappresentava una fase di passaggio all’età adulta. I padroni degli schiavi solitamente avevano rapporti con quest’ultimi per imporre la propria dominanza.
Per molti pensare al sesso tra omosessuali significa proiettarsi ad un mondo disinibito e costellato di trasgressioni in cui regna sovrana la parola spregiudicatezza.
Questo rappresenta principalmente il luogo comune che definisce il sesso tra omosessuali, quasi estemporaneo al concetto di relazione, di sentimento e quindi di affettività. In realtà, come in altre forme di relazione, anche in quella tra omosessuali sono presenti sentimenti, paure e piaceri che sottendono la pratica della penetrazione anale tra coppie di uomini. A differenza di quello che si potrebbe pensare non tutte le coppie omosessuali praticano sesso anale. Molti, infatti, prediligono la fellatio reciproca come forma di piacere finalizzato al raggiungimento dell’orgasmo.
Di fatto, il coito anale non rappresenta il vero e proprio fulcro del rapporto, infatti, alcuni partner danno una rilevante importanza ai preliminari, alle carezze, al bacio e al sesso orale; tutto questo, partendo da una reciproca conoscenza del corpo maschile, porta ad un’esperienza di piacere ancora più intensa.
Spesso la penetrazione anale tra due uomini prevede che nella coppia ci sia una componente attiva (colui che penetra) e una componente passiva (colui che viene penetrato): in alcune coppie questi ruoli sono ben definiti e rimangono invariati, in altre coppie si vivono ruoli versatili.
Molti uomini omosessuali non hanno mai provato la penetrazione anale nel ruolo passivo confessando di avere paura di provare dolore pur manifestando la curiosità. Altri tipi di paura legati a questa pratica sessuale sono i possibili rischi di trasmissione di malattie quali HIV e sifilide. Infatti, nel mondo omosessuale (ma non solo) si sono diffuse negli ultimi anni molte chat di incontri erotici che permettono appuntamenti veloci e partner occasionali facili da “gestire”. Molto spesso, questi incontri avvengono senza l’utilizzo di precauzioni come il profilattico e quindi ad alto rischio di contagio.
Chi invece sperimenta il sesso anale nel ruolo passivo, lo descrive come un momento di intenso piacere legato ad un sentimento di protezione e una sensazione di avvolgimento da parte del partner. Il sesso tra due uomini è vissuto allo stesso modo del sesso fra una coppia eterosessuale o tra due donne. Il loro comune denominatore è l’amore espresso nelle infinite sfaccettature che lo caratterizzano. Vivere liberamente la propria sessualità, il proprio erotismo e soprattutto i propri legami affettivi deve essere un diritto di tutti e tutte e soprattutto una libertà che deve essere assaporata ogni giorno senza paure e senza giudizio.
Forse a seguito della maggiore informazione sulle pratiche omosessuali si è diffuso anche tra i maschi eterosessuali la curiosità verso la stimolazione anale che viene sempre più richiesta alle proprie partner durante il rapporto. Un maggior numero di giovani afferma di aver praticato o avere curiosità di praticare il sesso anale o con partner dello stesso sesso o con quello del sesso opposto.
Qualsiasi fantasia o pratica sessuale se attuata in maniera responsabile e con partner consenzienti può essere sperimentata in totale tranquillità e in sintonia con il proprio corpo e la propria mente.
A differenza di quanto si possa pensare il rapporto omosessuale tra uomini non è solo incontro tra persone “rudi”, animate dal solo piacere sessuale, ma un incontro di due anime che si attraggono, che si studiano e che magari si amano…forse, anche solo per un’ora.

Tirocinante: Simone Lamberto

Tutor: Davide Silvestri

Sitografia:
– http://www.gay.it/attualita/news/millennials-diffusione-sesso-anale;
– http://www.alfemminile.com/sesso/sesso-gay-s762197.html;

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare