Sesso 3.0: la nuova frontiera si chiama Domnosis

Domnosis: Il suo nome nasce dalla fusione di due pratiche il cui accostamento non è decisamente dei più classici: la Dominazione da un lato, l’Ipnosi dall’altro. Il risultato? Un mix made in Usa che assicurerebbe trenta minuti di trance ipnotica altamente erotica a suon di insulti e sottomissione! Nonché un lauto guadagno per cyber mistress e tutta l’industria del porno. Con le Mistress 3.0 è boom di cyber sodomizzati! In America è boom e per la domnosis all’italiana e la mia scommessa è che sia solo questione di tempo… Ma come funziona di preciso questa nuova moda a luci rosse a metà tra ipnosi e dominazione?

L’ Hypnodomme, è una dominatrice e con voce suadente impartisce attivamente ordini e torture in video conferenza, si posiziona dietro uno schermo vestita di tutto punto, con un look in intimo che va dal vampiresco al cyber-futurista: Lui, al di là dello schermo e a chissà quanti chilometri di distanza, esegue passivamente: si chiama Hypnoslave, è il suo schiavo e, indotto in trance ipnotica via web dalla sua padrona, è in grado di intraprendere un viaggio mentale nei meandri delle sue fantasie sessuali più recondite, tra desideri inconfessati e estreme passioni, fino a raggiungere un connubio di estasi mentale e piacere fisico. In comune tra i due protagonisti di questo gioco erotico virtuale su siti creati ad hoc, la passione per l’universo BDSM (Bondage e Disciplina, Dominazione e Sottomissione, Sadismo e Masochismo).

La sottomissione ipnotica avviene in live streaming e ha una durata di trenta minuti: la mistress tortura, comanda, insulta; il cyberschiavo ascolta, obbedisce, gode e, soprattutto, paga! Per una sola mezz’ora di prestazione online, infatti, c’è chi sborsa fior di quattrini: fino a 100 dollari. E poiché risulta impossibile essere attivi 24 ore su 24, i clienti più affezionati possono acquistare comodi audio della loro voce ipnotica “amica”, accuratamente preconfezionati -anche su misura- e venduti a cifra modica: circa 30 dollari! A spiccare tra i tanti mp3 sul mercato quelli che promettono di riuscire a farti immaginare parti del corpo femminili gigantesche…o di farti sentire nudo ovunque tu sia. Rapporti Domnotici: bufala o verità? Possibile che le hypnodomme riescano davvero a suggestionare i loro affezionatissimi hypnoslave? Quest’ipnosi sodomizzante via web funziona davvero? Secondo gli specialisti del campo sì e si tratta di autoipnosi. Come spiega Giuseppe Regaldo -ginecologo, medico ed ipnotista presso il Centro Italiano Ipnosi Clinica Sperimentale di Torino- “se credi fortemente di poter provare determinate sensazioni fisiche o mentali, allora riesci anche ad ottenerle!”.

Così come quando pensiamo ad un piatto succulento automaticamente ci viene la cosiddetta acquolina in bocca, una fantasia erotica è in grado di suscitare eccitazione fisica al solo pensiero: più intenso dunque è il desiderio dei clienti schiavi nei confronti delle ipnotiche padrone, più sarà facile per queste ultime evocare immagini perfettamente corrispondenti alle loro aspettative fino a suggestionarli. A sostegno di questa tesi Felice Perussia, docente di psicologia all’Università di Torino, nonché ipnotista ed autore di un manuale sul tema, secondo cui -in verità- tutta l’ipnosi in linea generale altro non è che autoipnosi: affinché funzioni, il soggetto ipnotizzato deve volerlo fortemente. Di conseguenza: che le sexy ipnotiste del web siano professioniste addestrate sia al sesso che all’ipnosi o millantatrici che provino a far business poco importa! Se i loro clienti sono particolarmente motivati e portati a fantasticare, l’ipnosi avrà comunque successo. Alla fine tutto risiede nella mente del pubblico pagante.

 

A cura del tirocinante IISS: Fausto Maria Bonifacio

Tutor: Davide Silvestri

 

Bibliografia

Perussia F. (2011), Manuale di Ipnosi, Unicopli Edizioni.

 

Sitografia

Si chiama domnosis ed è la nuova frontiera del sesso virtuale

http://www.corriere.it/cronache/12_luglio_23/che-cosa-e-la-domnosi-come-funziona_25716606-d503-11e1-9251-6da620bfc4cf.shtml

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare