SEXY CHRISTMAS: #SEXYOUCAN

A Natale si trascorre molto più tempo in famiglia, dunque a contatto con i cari ed il partner. In questo articolo si offre uno spunto, che incentivi un Natale un po’ più piccante del solito e spezzi la monotonia delle feste, con simpatici suggerimenti su giochi e regali!

Tra i giochi erotici da provare, sotto l’albero, suggeriamo:

  • Il Nyotaimori: cosa c’è di meglio, con tutte le leccornie che questo periodo dell’anno mette a disposizione, di gustare una cena, magari a base di cibi afrodisiaci quali ostriche e cioccolata fondente, sul partner? Avete capito bene. Questa antica pratica giapponese prevedeva che la donna, nuda, in posizione supina, venisse ricoperta di sushi; che il partner doveva mangiare senza l’ausilio delle mani. Nella versione occidentalizzata, entrambi i partner, a turno, divengono la portata principale dell’altro ed i cibi posso spaziare, a seconda della praticità, tra primi, secondi e dessert. Ogni zona erogena del corpo può essere, inoltre, associata ad un cibo che amate particolarmente: sarà una lenta e calorica passeggiata verso il piacere.. del resto, non c’è dubbio che smaltirete le calorie acquisite, di lì a poco!
  • Role playing: i giochi di ruolo sono e restano tra le più gradite fantasie d’ognuno ed il Natale offre infinite possibilità ludiche! I partners possono assumere il ruolo di Sexy Santa Claus o Sexy Befane, Gnomi, Elfi, Renne e chi più ne ha più ne metta! Ovviamente, il tutto corredato da costumi adeguati e, magari, un intimo a tema. Alcune coppie potrebbero trovare divertente, altresì, filmare tutta la scena, per poi rivederla successivamente.
  • Striptease: si può eseguire uno Strip all’interno di un gioco di ruolo; altresì i partner possono regalarsi un balletto sexy con indosso gli addobbi dell’albero, quali i fili dorati, la neve finta o i palloncini, a creare l’intrigante ‘vedo/non vedo’. In ultimo, sempre graditi sotto le feste, ci sono i giochi d’alea, quali le carte e perché non osare un divertente Strip Poker, con il partner in palio?

Tra i Sex Toys da regalare, oltre le classiche manette col peluche rosso, anche queste sempre gradite, troviamo:

  • I Dadi: di peluche o in plastica, opachi o fluorescenti. I dadi, il cui utilizzo risale alla civiltà latina, restano tra i giochi d’azzardo più divertenti! Nella loro versione Sexy, solitamente, vengono acquistati in coppia: sul primo sono rappresentate diverse posizioni sessuali e sull’altro i differenti luoghi della casa. I partners possono scegliere di lanciarli a turno o di lanciarne uno ciascuno, ogni qual volta desiderino giocare..
  • I Sexy Box: sono cofanetti regalo, con prodotti dedicati al benessere sessuale, quali vibratori, anelli vibranti, lubrificanti. Solitamente si tratta di prodotti preconfezionati. È, tuttavia, possibile farsi ispirare dai prodotti e creare un box su misura per sé ed il proprio partner, preparando la composizione a seconda del gusto personale: inserendo, ad esempio e per restare in tema, il noto sex toy a forma di bastoncino di zucchero bianco e rosso, tipico delle feste! Una versione particolarmente interessante di box è, quella la cui confezione è a forma di cuore ed all’interno sono arrotolati centinaia di bigliettini, con suggerimenti su preliminari, posizioni sessuali e giochi erotici; per rendere più piccanti i vostri auguri!
  • Intimo: un altro evergreen! L’intimo è un classico e, per i più scaramantici porta fortuna! Questo settore è sempre stato e resta il più ampio e vario: dai perizomi, alle auto-reggenti, passando per i corpetti ed i baby-dolls; l’intimo si tinge di nero, verde e rosso, con fiocchi disegnati o paillettes, di pizzo o in pelliccia, per nascondersi o scoprirsi, quanto più ci piace e suscitare nel partner le più svariate fantasie!

In conclusione, acquistare e/o regalare un Sex Toy, così come proporre un gioco erotico al partner sembrano il miglior antidoto alla monotonia delle feste permettendo, inoltre, di entrare in profonda intimità, semplicemente giocando. Come scrisse Donald Winnicott (1971b): “È nel giocare e soltanto mentre gioca che l’individuo, bambino o adulto, è in grado di essere creativo […] ed è solo nell’essere creativo che l’individuo scopre il sé.”

 

A cura della tirocinante IISS: Tjuana Foffo

Tutor: Davide Silvestri

 

BIBLIOGRAFIA

  • Winnicott, D.W. (1971b). Gioco e realtà. Roma: Armando, 2005.

SITOGRAFIA

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare