in Esperienze sensoriali e giochi, Sexlog

Perché le persone ridono quando vengono solleticate? Aristotele, Platone, Galileo Galilei e Charles Darwin sono solo alcuni dei nomi tra filosofi, studiosi e scienziati che nel tempo si sono interrogati su questa umana e comune reazione in grado di produrre un mix sensoriale al confine tra piacere e dolore.

Anche se ad oggi la scienza non è ancora riuscita a dare del solletico un’esaustiva spiegazione sta di fatto che questa simpatica risposta corporale è in grado di suscitare divertimento, allegria e perfino eccitazione nelle persone, al punto da poter essere impiegato come un vero e proprio gioco erotico durante l’attività sessuale.

Apprezzato molto da Caterina la Grande che richiedeva ai suoi servitori di essere accarezzata con ventagli di piume e particolarmente diffuso nella Francia preilluministica dalla corte del Re Sole fino a quella di Luigi XV, il Tickling può essere definito come quella pratica Soft BDSM che, avvalendosi di tutta una serie di metodi e strumenti atti a solleticare il proprio partner durante il rapporto sessuale, utilizza tale reazione tanto come un elemento capace di suscitare piacere, gratificazione erotica ed eccitazione, quanto come un vero e proprio strumento di tortura/punizione all’interno di scenari erotici di Dominazione/Sottomissione.

Praticato generalmente in associazione a varie forme di Bondage in modo che il Tickle Bottom (ossia colui che durante la scena sessuale si presterà ad essere la vittima del solletico erotico) non possa fuggire in nessun modo al solletico ma non possa neanche farsi accidentalmente del male a causa dei movimenti inconsulti che il corpo produce durante tale stimolazione, nel Tickling il partner Dominante (o Tickle Top) può avvalersi sia di differenti oggetti come ad esempio piume, spazzole e spazzolini elettrici, cannucce, cotton fioc o Sex Toys, oppure semplicemente delle proprie dita, lingua o labbra per sfiorare la pelle del proprio partner generando così tale sollecitazione.

Il motivo per il quale il Tickling è in grado di suscitare intenso piacere ed eccitazione risiede tanto nella sensazione di perdita di controllo suscitata dall’essere costretti a subire il solletico per un protratto periodo di tempo senza possibilità di sottrazione quanto, soprattutto, nell’elemento della risata, la quale, sovvenendo come risposta involontaria da parte del nostro organismo a tale leggera stimolazione è capace di indurre il rilascio di endorfine portando con sé anche il totale abbattimento dei freni inibitori. Infatti, la risposta della risata come reazione al solletico, dopo un po’ di tempo aiuta la persona immobilizzata a lasciarsi andare: il corpo, reagendo in modalità istintiva a tale sollecitazione, è come se si staccasse dalla coscienza attivando esperienze inconsce associate al piacere.

Un piacere che da ultimo può trasformarsi anche in eccitazione (Quattrini F. 2015). Nonostante il Tickling sia quindi un gioco molto facile da mettere in pratica senza richiedere l’utilizzo di strumenti costosi o particolari, è comunque buona norma tenere a mente determinate regole per evitare che lo stesso si tramuti in un qualcosa di fastidioso o che ci si possa fare del male, come ad esempio prestare attenzione all’eventuale comparsa di difficoltà respiratorie e concordare una safe word non verbale che possa interrompere immediatamente la stimolazione.

Tirocinante: Selena Formichetti
Tutor: Dott.ssa Fabiana Salucci

Riferimenti:
– Quattrini F (2015) “Parafilie e devianza: Psicologia e psicopatologia del comportamento sessuale atipico” Giunti Editore.
– https://www.kinkly.com/definition/11748/tickle-torture
– https://medium.com/ask-the-sexpert/tickling-fetish-what-is-it-and-how-to-sexually-tickle-your-partner-eada52671e8e
– https://spicy.robadadonne.it/tickling-solletico-erotico/

Condividi

Lascia un commento

Scrivi e poi premi Invio per cercare